Il profumo dell’orchidea
penetra come incenso
le ali di una farfalla.
Matsuo Basho
Nel maggio del 1924, al numero 20 di rue de la Paix, parte la fortunata avventura di Isabey. Da subito conquista la platea parigina, i suoi profumi divengono oggetto irrinunciabile per l’aristocrazia francese. Nel 1925 il marchio riceve la medaglia d’oro all’esibizione internazionale delle arti decorative per le preziose confezioni. Gli eventi storici determinarono la chiusura della Maison nel 1941. Ma questa Bella Addormentata venne riportata in auge nel 2001, quando alcuni dei profumi storici vennero rieditati in pochissimi pezzie con molta calma: il lusso richiede tempo…Isabey no n ha mai smarrito le linee guida della sua riconoscibilissima identità e ancora oggi è garanzia di sofisticata distinzione.
Isabey propone una leggendaria linea di profumi dai nomi poetici che invitano a lunghi viaggi: «La Route d’Emeraude», «L’Ambre de Carthage», «Le Lys Noir», «Le Chypre Celtique», «Le Bleu de Chine», «Le Gardénia».